7 June 2014

pillole NDB (aka "lo sapevo...")

...infatti evitavo consapevolmente quella fetta di frequenze perche' sapevo che in quella zona il virus della NDB-mania e' micidiale, e mi sa' proprio che sono stato contagiato.

NDB (acronimo di Non-Directional Beacon) è un trasmettitore a propagazione omnidirezionale, operante nella banda LF/MF, posto lungo le aerovie ed in prossimità degli aeroporti. NDB, è un radiofaro non direzionale molto diffuso, assieme al VOR, e usato per la navigazione aerea strumentale (IFR). L'NDB lavora su frequenze comprese tra 200 e 1750 KHz, trasmettendo un segnale audio, attraverso la quale lo strumento comunica il suo identificativo in codice Morse e fornisce all'aeroplano riferimenti che consentono al pilota, tramite lo strumento ADF (Automatic Direction Finder), di risalire alla direzione di volo . Vista la banda in cui opera, le onde radio emesse da un NDB seguono la curvatura terrestre (essendo riflesse dalla ionosfera) e pertanto il segnale può essere ricevuto, anche a basse quote, a grande distanza.

Il nominativo della stazione costituito da due/tre lettere in codice Morse e' trasferito sulla portante ad intervalli regolari con un processo di modulazione di classe A1A (o CW) o A2A. L’emissione in A1A è usata normalmente per i radiofari di navigazione; quella in A2A dagli NDB di avvicinamento. Piu' precisamente: 

A1A (CW, Continuous Wave)
interruzione di portante o Radiotelegrafia cioè la frequenza in AF, o portante, viene interrotta seguendo il ritmo del nominativo e seguito in Codice Morse. NDB di questa categoria sono principalmente quelli Francesi e della realtà coloniale francese es. quello a kHz 349,5 il “SZA” Solenzara-Corsica, quello a 359 kHz il “LOR” Lorient-Francia quello a 369 kHz il “BP” Bastia Porretta-Corsica ecc
.

SZA in modalita' A1A


A2A (AM, Amplitude Modulation)
il segnale in BF, cioè il nominativo in Codice Morse, modula una portante in AF e come risultato avremo la frequenza nominale, quella cioè che identifica l’NDB, più le due Bande Laterali ( Inferiore e Superiore) che contengono il suddetto nominativo. La distanza tra la frequenza nominale e una delle due Bande Laterali si chiama Offset o Shift e può essere di 1020 Hz ed è relativo a Radiofari Italiani, Tedeschi, Spagnoli ecc.  Capita anche che le due componenti in banda laterale non siano equidistanti dalla portante a freq. nominale.

TAQ in modalita' A2A (si notano le due bande laterali con la stessa informazione)


Gli NDB si dividono in tre classi e rispettivamente:
NDB di navigazione - Utilizzati per la navigazione in rotta, posti lungo le aerovie con una copertura di circa 100 NM (miglia nautiche) 
NDB d’avvicinamento - Radiofaro a bassa potenza di emissione, posto in vicinanza degli aeroporti, usato nelle procedure di avvicinamento “non di precisione”; ha una portata di circa 25 -50 NM. 
NDB “Compass Locator” - Radiofaro a bassa potenza d’emissione, usato come supporto all’avvicinamento ILS; ha una portata limitata di 25 - 30 NM.

La strategia di ascolto, indipendentemente da NDB A1A o A2A e quindi dalla frequenza di sintonizzazione, si basa sull'avere a video lo spettro del segnale per ricavare la esatta sequenza di punti e linee e quindi passare alla traduzione dal codice Morse. Un consiglio consiste nell'utilizzare un filtro di media frequenza strettissimo, di almeno 500 Hz (meglio se 250). 
Un valido aiuto sul web e' sicuramente il sito classaxe sul quale effettuare la identificazione dell'NDB in base all 'identificativo ricevuto o alla sua frequenza nominale.L'amico Roberto Rizzardi, che ringrazio, mi indica un post del suo ottimo blog in cui spiega l'utilizzo di un utile software, comodo per le  identificazioni NDB ed i rapporti e che qui rigiro a favore di tutti gli appassionati:
http://diarioradio.blogspot.it/2013/12/non-directional-beacons-come-riceverli.html


No comments:

Post a Comment